top of page
  • Immagine del redattoreDiego Maltese

REGATE D'ALTURA

Tra pochi giorni inizierà quella che si preannuncia una delle più belle stagioni per le regate d'altura, le cosiddette "LUNGHE". Pensate, sognate, desiderate nei mesi invernali, adesso gli equipaggi iniziano scaldarsi, a dettagliare i programmi, i materiali, la cambusa... Chi pensa alle vele, chi all'attrezzatura di coperta, chi studia meteorologia e chi pensa ai lavori di cantiere. Moltissime sono le attività da programmare poi da svolgere e.. ahimè.... sempre poche le persone e il tempo...

Molto dipende anche dalle... velleità, dalle aspettative. Gli amici di sempre "vada come vada basta che la cambusa sia piena", all'estremo opposto di chi rasenta il professionismo (i professionisti fanno gruppo a sè) e pianifica tutto. Pesi, persone, equipaggiamento, viveri, tempi...


Girottolando per le banchine e partecipando a questi eventi ho notato che tutti, peones (senza offesa..) e prof, hanno lo stesso approccio per quanto riguarda la comunicazione a bordo. Nastri e cartelli disseminati in tutta la barca. Dalle polari incollate in bella vista nel pozzetto, alle etichette in dinette che "guidano" alla ricerca di cibarie e attrezzi. E avvisi vari... Io ho fotografato questo (prima di una regata poi vinta...) e voi? dite o mettete la vostra nei commenti...



38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

NON POTEVO..

Comments


bottom of page