top of page
  • Immagine del redattoreDiego Maltese

NON POTEVO..

Aggiornamento: 15 mag 2023

..non renderlo pubblico. Questa è l'ennesima riprova della malafede, approssimazione, superficialità con cui alcuni (sottolineo ALCUNI) NES (gli ingegneri che vengono a far visita alla barca si chiamano così) dei vari enti preposti, svolgono il loro lavoro.

Ovvero quello di controllare le nostre amate imbarcazioni durante la visita periodica.


Negli anni ho trovato di tutto. Barche giudicate idonee nonstante i tubi del gas scaduti, la mancanza di valvola di intercettazione del gasolio (oppure la sua posizione errata) la mancanza, su barche CE, di un mezzo di risalita a bordo azionabile stando in acqua, per non parlare appunto di danni strutturali sdoganati in silenzio o comunicando al cliente (come nel caso della foto) che si trattava di "nulla.. naviga pure sereno".


Ma come è possibile? Tutti gli enti preposti (RINA, ANCCP, Giordano ecc..) usano delle check list armonizzate in sede Ministeriale proprio per avere una uniformità di giudizio.. Ma se il NES incaricato in presenza di un danno strutturale barra la casella in cui dichiara l'opposto, anche il caposervizio che effettua la revisione come fa a verificare? Sarebbe opportuno istituire l'obbligatorietà di prove documentali. NON ci si può più fidare. In mare non ci sono né stazioni di servizio né autogrill. se si rompe qualcosa non c'è il negozio per i ricambi (oddio... di questi tempi neanche a terra...), se sei in pericolo non puoi accostare scendere...

Quindi queste visite, obbligatorie, fatele in modo corretto! In caso di non conformità ovviamente il rilascio dei documenti sarà bloccato e la barca non potrà navigare, ma... meglio un documento bloccato che una barca affondata, o no?


Tempo fa un cliente ha richiesto una perizia ultrasonora per verificare lo spessore residuo del fasciame in acciaio nei punti con evidente corrosione. Questa specie di perito contattato tramite ente accreditato.., disonesto fino nell'anima, presentò un report di assoluta conformità, spessori 10/10 su tutto.. In risposta alle contestazione disse..." l'ho fatto per te, ho misurato solo le parti sane cosi risulta che la barca è integra..".


Credo di non voler aggiungere altro. A voi utenti nautici, dico "NON fidatevi del primo venuto, non fidatevi della fama o del consiglio del vicino di banchina. Chiedete sempre, fatevi spiegare i perché.


In mare, poi, ci sarete voi e la vostra famiglia, i vostri amici... e vorrei rivedervi a terra tutti..


85 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page